mercoledì 14 novembre 2018

Banitsa, la chiocciola di pasta con yogurt e feta.1 Bulgaria


 
Da Artemisia bulgara, e di nuovo acchiocciolante, dopo quale giro su web.

Una nipote, una figliola del burek, o borek turco: Burek. Una turcheria a spirale; ma anche una cuginetta delle ciocciole uzbeke: chiocciole - non, pani uzbeki farciti. Per amore dell'arrotolare, eccone una prima prova. Ho in mente di farne un'altra, in cui invece di spalmare il ripieno come qui, lo metto come una striscia polputa intorno a cui arrotolare la pasta, e soprattutto - penso ci stia diddio - alla fine ci farò su dei giri di miel (PS: l'ho poi provata, ed effettivamente vale: Banitsa, la chiocciola di pasta con yogurt, feta e miele).


In una ciotola mescolare 400g di feta sbriciolata, 300g di yogurt greco, 4 uova battute.

Fondere 120g di burro.

500g di pasta fillo:

un foglio, spennellarlo di burro fuso; un altro sovrapposto, spennellarlo di burro fuso; un terzo sorapposto.

Spalmare l'ultimo strato senza arrivare ai bordi con uno strato sottile di composto feta-yogurt.

Arrotolare i tre fogli spalmati dalla parte del lato più lungo, per avere un lungo sottile cilindro.

Spennellare di burro una teglia rotonda di 26cm e iniziare ad arrotolarvi su se stesso, partendo dal centro, il cilindro di pasta, come fosse una chiocciola.

Procedere ripetendo l'operazione e ingrandire la chiocciola aggiungendovi man mano i cilindri farciti.

Arriverete ai bordi della teglia.

Avanza un po' di composto: diluirlo con un rosso d'uovo battuto.

Spennellare la banitsa con il composto di rosso d'uovo.

Forno a 180° per 40/45'.

Sul tavolo di Novembre 2018. Sfamare di corsa otto boccucce







Quanta farcia sulla pasta:





Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...