giovedì 20 settembre 2018

Banane o platani fritti. Ndizi Kaanga.Tanzania.


 
Da Artemisia

Platano, o banana verde: più ricco di amidi, e meno di zucchero delle banane; si mangia per lo più cotto; lo si tratta come fosse una “patata”; a noi in Tanzania lo hanno portato in umido; spesso si fa fritto. Platano e banane in varie parti del mondo vivono fianco a fianco, si ibridano, a volte l’uno vale l’altra. Ho fatto finta di nulla e ho usato banana non mature per friggerle nel burro e affiancarle a stufati di carne e di pesce tanzianeggianti.

Banane non mature tagliate a grossi pezzi, sono state rosolate in poco burro (oppure olio).

Leggo che ci starebbe bene una spruzzata di limone (la prossima volta non mancherà).

Nel menu di Settembre 2018. Souvenir africani su un terrazzo settembrino


Platani del mercato Masai lungo la strada per il lago Natron.


Platani del mercato del lago Eyasi.



Intanto a Roma la nuova pianta dialoga con il muro.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...