giovedì 10 ottobre 2019

Spaghettoni con sugo di cernia, capperi e dadolata di baguette.


 
Di Artemisia

Ispirazioni dal mercato del pesce e soddisfazioni. Magnifico sugo super semplice, mi sentivo vagamente siciliana.

Per otto.

Vedo una bellissima cernia da 1kg e mezzo sul banco del pesce. La fo sfilettare.

La carcassa – testa, lisca - con abbondanti polpine poi recuperate va in pentola con un litro e 100g tra passata e pelati. Poco sale.

20’ di sobbollitura.  

Si tolgono gli scarti, si recuperano le polpine, si bada che non ci siano lische.

Alla fine, si aggiunge una manciata di capperi dissalati.

Una manciata abbondante di dadolata di baguette vagamente rafferma (era lì da giorno prima) per ognuno va in padella con poco olio d’oliva e una spolverata di polvere di peperoncino, e va girata e rigirata fino a bella doratura.

Spaghettoni Verrigni trafila in bronzo, 80g per ciascuno (la loro qualità ha fatto una buona parte nella riuscita) vanno cotti in abbondante acqua bolente salata.

Si condiscono gli spaghettoni ben scolati con il sugo, e si aggiunge la dadolata piatto per piatto (mi raccomando, non ficcatela nel sugo per far prima, mettetela sopra, deve essere croccante, non è una zuppa). 



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...