martedì 17 giugno 2014

Somsa - Uzbekistan


Da Artemisia

Pasta del non chiocciola, pane uzbeko. 

E questa procedura.

Mi diverto assai. Dentro scalsiccia e cipolla stufata e semi di coriandolo (mai lo farebbero gli uzbeki, non molto praticanti, ma nell'evitare il maiale mussulmani).

Oppure, in modo molto più uzbeko:

- l'ultima zucca trovata a Venezia cotta al vapore, sempre con cipolla stufata e cordiandolo fresco, sale.

- patate lessate e schiacciate con coriandolo fresco e cumino (cuminum cyminum, da non confondere con il simile solo d'aspetto carvi, a volte chiamato cumino dei prati), sale.

- oppure, e questo è il classico ripieno uzbeko, mangiato in una altrettanto classica sala da tè incontrata per via  - agnello o manzo a piccoli dadini, cipolla in pari quantità; si può aggiungere un pizzico di cannella, sale.


Nello spuntino di maggio con Chebureki

Nel menu di Gennaio 2015. Cena coloniale, ovvero pollo al miele di Zanzibar e altre cosucce esotiche.




Cordiandolo fresco e cumino vero (cuminum cyminum, da non confondere con il simile solo d'aspetto carvi, a volte chiamato cumino dei prati), sono gli aromi che ho trovato essere amatissimi, ma certo un po' di pepe, o peperoncino, o vedete voi, ci potrà andare. Il modo di avvolgerli con le pinces è uno dei possibili; ci sono anche altri involucri: la pasta può essere plissettata e alla cottura risulta sfogliata, possono essere semplicemente chiusi sotto a triangolo, diventare quasi piramidali come le samosa indiane.

Infatti questi fagotti di pasta con carne e cipolle - questo è il classico ripieno - si diffondono in India con i discendenti di Timur o con i precedenti traffici che dall'Asia Centrale sempre si diramarono, con conquiste o mercati; diventano lì le celebri samosa. Ma si diffondono anche altrove, e con piccole variazioni di nome li ritroviamo in ampia parte del mondo.

La storia delle somsa da wikipedia
La parola samosa può essere fatta riferire al persiano sanbosag. [...] sanbusak o sanbusaj (mezzaluna) in arabo, sambosa in Afghanistan, samosa in India, samboosa in Tagikistan, samsa per le nazioni a maggioranza turca, sambusa in alcune parti dell'Iran e Eritrea, chamuça in Goa, Mozambico e Portogallo. Essendo il piatto molto diffuso in molteplici comunità vi sono molti modi di preparare la samosa.

Con più attendibilità:

A samosa /səˈmsə/ or samoosa is a fried or baked pastry with savory filling, such as spiced potatoes, onions, peas, lentils and sometimes ground lamb, ground beef or ground chicken. They may or may not also contain pine nuts. The samosa originated in the Middle East (where it is known as sambosa) prior to the 10th century. They were introduced to South Asia (India, Pakistan) during the Muslim Delhi Sultanate when cooks from Middle East and Central Asia migrated to work in the kitchens of the Sultan and the nobility. Its size and consistency may vary, but typically it is distinctly triangular or tetrahedral in shape. Indian samosas are usually vegetarian, and often accompanied by a mint sauce or chutney. With its origins in Uttar Pradesh, they are a popular entree appetizer or snack in South Asia, Southeast Asia, Central Asia and Southwest Asia, the Arabian Peninsula, the Mediterranean, the Horn of Africa, North Africa and South Africa.


Link con ricette di somsa:
Tugrama tovuq somsa ("Samusa with chicken)
Uzbek samsa (Uzbek pie with meat and potatoes, Samosa)
 Queste sono fatte con pasta sfogliata
Somsa - Сомса (Samosa, Sambusa)
 
Ciaikhana (sala da tè) lungo la via del nostro viaggio.




Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...