martedì 17 novembre 2015

Bonbon bambineschi e campagnoli


 Da Mentuccia Fibrena.

Non so nemmeno da dove vengano, questi bonbon; forse dal Talismano della Felicità? Oggi sono appunti di cui si è persa l'origine, solo una delle ricette la ritrovo nel quaderno di mia madre, e lì si chiamano cioccolattini, con due t, come ho detto per tutta l'infanzia e oltre, con la voluttà di insistere sulla doppia. Li facevo da bambina, sul tavolo di marmo della cucina di campagna, tra grandi impiastricciamenti di nera cioccolata e notevoli comipacimenti nel vedene sortire inaspettata forma commestibile. Ricordo con tenerezza un'amica che si incioccolatava con me, rara in quelle isolate contrade. I liquori uscivano da un armadio enorme e cigolante, con un nome proprio: Armadio Grigio; di quelli i cui pesanti sportelli, per la sbilencaggine del suolo, appena li lasci si richiudono gemendo su di te, facendoti temere di sparire per sempre tra curiosi odori e aromi e impilati barattoli e piatti sbreccati con il giro d'oro e zuppiere ricoperte di putti in rilievo dalle guance rosa; vi albergava una spropositata e dubbia moltitudine di bottiglie di liquori sia fatti in casa che regalati, e alcuni - rari - comprati, sovente ancora avvolti in scricchiolanti cellophane centenari. Rivedo la lunga, gialla, con dentro un rametto fiorito, quella con su scritto Nocino e accanto una data impossibile, anteguerra. In quell'esercito silente, imnnumerevole e allarmante il braccio affondava, prendendone una a caso; le ricette che lo richiedono, opportunamente dicono "liquore", e non si sbilanciano.

Nel menu di  Dicembre 1991. Una cena per spupazzare vecchi signori

Nel menu di Dicembre 1990. Una cena di festa. 


1 - Bonbon di pasta reale

100 gr di farina di mandorle; 100 gr di zucchero; un bianco d'uovo battuto.

Vengono 12 bonbons grandi come una noce.


2 - Bonbon di cioccolato e mandorle

50 gr di farina di mandorle; 25 gr di zucchero a velo; 25 gr di cioccolato in polvere; un goccio di liquore diluito con l'acqua.

Vengono 10 bonbons grandi come una nocciolona.

Nota: aggiungere il liquido con calma, per non eccedere; quanto basta per legare.


3 - Praline di cioccolato e mandorle

250 farina di mandorle; 250 zucchero a velo; la scorza di un limone grattugiata e un uovo battuto.

Fare delle nocciole nelle quali inserire una goccia di cioccolato amaro.

Passare nello zucchero semolato (o a granelli).

Far asciugare su una gratella per 3/4 h.

4 - Cioccolatini alle mandorle

Dose per 30 cioccolattini. 100g di cacao amaro, 100g di mandorle sbucciate tagliate a filetti sottilissimi, due cucchiai di liquore: impastare tutto fino a pasta morbida (nel caso, aggiungere acqua). Farne palline come piccole noci, rotolarle nello zucchero



1 commento:

qbbq ha detto...

..nei miei due talismani di epoche diverse (forse anni 40 uno dei due/non si capisce)... non li vedo: ce ne sono altri. poco importa: questi tuoi belli e ingenui.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...