domenica 2 ottobre 2011

Brodetto di pesce alla veneziana



 Da Cucurbita Serenissima un brodetto veneziano

Per sei

Pulite una piccola rana pescatrice sfilettandandola; mettete la lisca in una pentola; tagliate i filetti a dadi, saltateli in padella a tutta velocità con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio che toglierete alla fine. Cospargete di prezzemolo triturato finemente. Se c’è la testa della rana, è meglio: mettete anche quella in pentola.

Pulite due manciate di gamberetti e buttate il loro carapace, testa inclusa, nella pentola dove c'è la lisca della rana; togliete il filo nero che attraversa le code – è l’apparato digerente: prendetene un capo e tirate delicatamente - e saltatele in padella a tutta velocità con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio che toglierete alla fine. Cospargete di prezzemolo triturato finemente.

Se state facendo una cena di pesce e avete altre teste o lische o carapaci, giù nella pentola, insieme a carapaci di gamberi e lisca di rana. Coprite di acqua, salate. Fate sobbollire coperto per 4h.

Prendete un polpetto ben battuto – oppure congelato e scongelato – cuocetelo molto ben coperto con un dito di vino rosso per circa 20’ (dipenderà dalla grandezza; qui parliamo di un piccolo polpo). Tagliatelo a tocchetti.

Passate le quattro ore, schiacciate in un setaccio lische e carapaci, filtrate il liquido ottenuto, versatevi polpo, rana, gamberi, servite accompagnando con crostini di pane tostati.

 Nel menu di Ottobre 2011. Venezia. per la nostra gioia, a cena da Cucurbita in preda all'uzzolo




Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...