giovedì 18 ottobre 2012

Firin sütlaç, riso al latte


Da Artemisia

Far cuocere una tazza (250g) di  riso per dolci (originario)  in una tazza e mezzo d'acqua.

Far bollire 5 tazze e 1/2 di latte e 1 di panna fresca con un pizzico di sale i semi di tre baccelli di cardamomo; aggiungere il riso non sgocciolato e far cuocere a fuoco basso.

Mettete una tazza scarsa di farina di riso in una ciotola e ridurla in crema aggiungendo poco a poco a poco una tazza di latte e 1/2. In questo modo, dissolvendoli con cura prima di aggiungere altro liquido, non avrete grumi. Aggiungete il latte caldo e riversate nella pentola. Far cuocere 10' mescolando.

Aggiungete una tazza di zucchero e cuocete ancora fino a quando non vedrete il riso intenerisi e il liquido raddensarsi. La cottura prolungata e sorvegliata è necessaria per ottenere la massima cremosità.

Versate in ciotoline individuali, cospargete di zucchero e cannella mescolati; fate gratinare in forno.

Si può servire senza gratinare, e alloro si chiama  sütlaç e basta.

 Nel menu della Cena turca, voluta dalle melanzane.

Da La cuisine turque, di Inci Kut, con alcune modifiche. Il cardamomo, non previsto, è intenso incontro in un dolce altrimenti assai tranquillo.

**************

John Frederick Lewis, Reception, 1873

da wikipedia

3 commenti:

isolina ha detto...

Nel mio nuovo acquisto Clssic Turkish Cooking lo chiama Firinda sutlac e non mette la farina di riso. Ni piacciono queste turcherie!! Che poi si avvicinano di molto a ricette più vicine a noi

isolina ha detto...

Dimeticavo: che godurioso foto!!!

artemisia comina ha detto...

se fai prove turche, aspetto notizia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...