giovedì 23 giugno 2011

UN COMPLEANNO, ANZI DUE, A RIGOMAGNO











Evidentemente è tempo di compleanni. In questo caso uno bello tondo per Amedeo e uno meno tondo (ma non si sa) per la nostra amica Linda. Il 21 giugno giorno fausto... ma questa volta io dopo aver fatto progetti ambiziosi quasi mollo per cattivo funzionamento, che ancora mi sto trascinando. Frammenti dunque e una storia di minestra.

Prima si sono scelti i vini e Amedeo ha aperto una delle sue preziose casse scelte tanti anni fa e amorosamente custodite. Si preparano le candele. Ciotole di tapenade, di hummus, di tzatziki, di insalata di farro.
 

Intanto si mettono a cuocere, secondo il vero metodo barbecue a fuoco indiretto e trucioli per affumicare, grandi pezzi di costoleccio che poi verranno aggraziati con spenellate di succo di mele. Più tardi anche salsicce, il tutto di un vicino allevamento.

Arriverà anche una deliziosa pissaladière e un'insalata di patate.
Intanto, siicurissima della mia abilità di minestrista da lunghe ore sono ai fornelli. Ma tutto va a rovescio, o così mi sembra e quasi perdo la strada. Fagiolina del Trasimeno (antica razza del Trasimeno ripescata e giustamente glorificata, sapore quasi affumicato), con tante verdure dell'orto e odori. I fagioli quasi non cuociono. Il solito soffritto mi sembra sappia di poco. Frullo il tutto, aggiungo tocchettini infinitesimali di pesche noci, faccio assaggiare a Carol perchè non ho più il palato... aggiunto vino, peperoncino. Poi succo di mele. Diventa una meraviglia alla persiana. Una crema densa e granulosa dal gusto intrigante. Poi sul piatto verrà posata una mezzaluna di pesca noce marinata nell'aceto balsamico (vero). Insomma diventa poi un successo e si chiede anche il bis.


Champagne e vini non deludono davvero, la carne è saporosa e tenera, la torta finale la superclassica Pecan Pie è a dir poco divina (Carol & Jeff), accompagnata da un blob di gelato alla crema.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...