lunedì 11 marzo 2013

Torta di arance di Claudia Roden


Da Isolina

Più semplice non si può e veramente fool proof. Da una ricetta di Claudia Roden.
Ho solo aggiunto una bagna di cointreau e un sottilissimo strato di mermellata di arance.
 
Si fanno bollire 3 arance per circa 45 minuti fino a renderle tenere. Appena trattabili si tagliano in quattro,  si tolgono  filmenti ed eventuali semi e si frullano.

In alto contenitore si montano 6 uova e 250g di zucchero, a lungo. Quindi si uniscono le arance, 250g di farina di mandorle e 1 cucchiaino di lievito in polvere (lo metto, ma che ci fa?).

In teglia imburrata a 190° per un'oretta scarsa.

Con un grosso stecchino punzecchio tutta la superficie, irroro di cointreau. Poi con un pennello, marmellata di arance.

La consistenza è morbida morbida... giusta. Quasi al cucchiaio ma non proprio. Riposa anche per giorni, come farà in questo caso. Mi sono portata avanti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Isolina! le arance le lessi con tutta la buccia? sembra molto aranciosa.
Grazie
Raffaella

Anonimo ha detto...

Hai ragione, Isa: il lievito ci fa proprio poco. Ma trattasi di ottimo
e gradevolissimo dolce. Congratulazioni! orsy

isolina ha detto...

Raffaella: con buccia, taglio via solo i poli. Importante per sapore e consistenza

Loredana ha detto...

Bella ricetta, ne ho appena provata una simile di Sadler che utilizza i limoni...anche i grandi chef si ispirano! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...