domenica 30 ottobre 2011

La pastella di Isolina: per cavolfiore, limoni e menta.




Di Isolina, ovvero Brassica Illirica

E qui veniamo alla mia famosa pastella che a ben pensarci pastella non è, ma bensì una panatura. Comunque sia, fantastica. Idea non mia, ho seguito la ricetta di Judy Rodgers, cuoca dello Zuni Café di San Francisco. Nella ricetta originale si usa il buttermilk, o latticello, che qui manco per niente, quindi ho sostituito con yogurt fluido leggermente allungato con acqua. Si può friggere di tutto, ovviamente; per me la novità, anche questa suggerita da JR, è stato friggere il limone, tagliato a fettine sottili. Poi, a crudo, il cavolfiore, a fioretti tagliati poi a fettine. La menta, semplicemente delle cimette.

Ordunque, in una ciotola si mette lo yogurt fluido allungato con acqua, in un piccolo vassoio si miscela della normale farina00 e si aggiunge semola di grano duro nella proporzione di 1 (farina) a 4 (ma proverò ad aumentare la semola).

Prima si intingono bene i pezzetti da friggere nello yogurt (che dà viscosità) e quindi con delicatezza si mettono a ricoprirsi leggermente di farina.

Olio d'oliva a 180°. Una squisitezza davvero.


Ho servito la frittura con  un'insalata un po' all'americana: radicchio rosso e cuore di scarola riccia a listerelle, qualche pomodorino (ahimè stanno proprio andandosene), gallina fredda lessata e sfilettata, pecorino semi stagionato a scaglie. Un cucchiaio di maionese, poi sale, pepe, aceto e olio d'oliva e.v.

Devo dire del vino: un notevolissimo Blanquette de Limoux. E infine dopo il caffè (e cantucci), un'acquavite divina di lamponi della foresta nera. Ovviamente tutto questo perchè avevamo degli amici a tavola con noi, quindi...




6 commenti:

Kiara ha detto...

Davvero molto invitante e originale l'accostamento di questo piatto! Mi piace un sacco! Prendo nota... bacio grande e buona domenica!

giulia pignatelli ha detto...

Una bella ricetta piena di indicazioni utili.. sai che, alla fin fine, trovo molto utile sostituire il latticello col latte scremato?

artemisia comina ha detto...

limone fritto, geniale.

isolina ha detto...

Giulia, in questo caso il latte scremato non funziona, non abbastanza denso/colloso per creare una copertura.

giulia pignatelli ha detto...

ok :))

dede ha detto...

limone fritto, concordo con Artemisia: geniale

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...