mercoledì 21 febbraio 2018

Monografie. Timballi, Timpani, Turbanti


C'è l'arte dell'impiattare (peccato questa paola greve); ma come non essere sedotti da quella del presentare torreggianti piatti che saranno squartati e tagliati rivelando trippe profumate e fumanti, da cui rotola un bendiddio come da cornucopia, destinati a un giro di convitati e non a un singolo principino in attesa, che saranno condivisi, spartiti, da tutti insieme celebrati? 

Raduno quanto si presta a diventare monumentale; studio architetture da tovaglia. 

Paradigma: 

1 - assemblare in verticale, innalzare;

2- assemblare in orrizzontale, ampliare;

3 - strutturare, formare;

4 - nascondere, rivelare.

Il Pianigiani online ( etimo.it) che con le sue etimologie ottocentesche conserva un seducente equlibrio tra scienza e fantasia dice:  


 
 




Breve sosta sulla storia dei pasticci medioevali e rinascimentali; dipinti, oppure ricostruiti da un cuoco e storico della cucina.
 

Elenchiamo i Timballi di pasta. Alla fine troverete link per i Timballi di scroppelle e uno per Timballi di riso e di verdure.
 
Doppia prova della ricetta, con tagliolini all'uovo, o con i vermicelli, come dice lei.



 

Versione sformata e non sformata.



Timballo di anilletti ca' carni capuliata; ovvero timballo di anelletti con la carne sminuzzata, all'aroma di limone. Sicilia.

 

 



 

 

 




 

Timballi di scrippelle

Scrippelle. Timballi
 

Dopo i timballi di pasta e di scrippelle, quelli di riso, formaggi, verdure.

Riso



Risi. I dorati risi persiani, tah-digh
 


Verdure e Vegetali 

 

Formaggi

Sformati e terrine di formaggio e polente pasticciate  



2 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

piatti sontuosi degni di un re e fortunatamente destinati a persone amiche, simpatiche e desiderose di convivialità !

artemisia comina ha detto...


Grazie Chiara :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...