venerdì 26 gennaio 2018

Uzbekistan. Non con verza e prugne



Di Artemisia uzbeka

Un Non chiocciola tutto nuovo fatto con poca verza stufata fino al nocciola e sei prugne secche; squisito; misteri di questi “pani” uzbeki dove non c’è altro che una procedura, che le foto sotto mostrano, e che ripeto e commento in Tutti i non chiocciola - pani uzbeki farciti - di AAA.

Pasta: 250g di acqua calda, 50g di burro fuso (potete anche scioglierlo nell'acqua), un cucchiaino di lievito secco e uno di zucchero e poi, dopo aver aggiunto un parte della farina00 (in tutto circa 450g) che prenderà, un pizzico di sale. Finire di aggiungere la farina puntando a un impasto morbido.

Farlo riposare e distendersi sotto una pentola calda (quella dove vete scaldato l'acqua, per esempio); questo servirà anche a far lievitare l'impasto se il lievito non è istantaneo (lievito che a volte eludo; altrimenti lo metto come una sorta di rituale, perché l'ho ritrovato in molti impasti uzbeki; ma la pasta va stesa così sottile, che non lo richiede imperativamente).

Farcia: una tazza di verza stufata fino al color nocciola (verza affettata fine, in tegame con olio d'oliva, stufata con pazienza, a tegame coperto e poi scoperto, mescolando per non farla attaccare fino a che non diventa color nocciola) e sei prugne secche tagliate a dadolini.  

Stendere finemente l'impasto, spennellarlo di burro fuso (circa 50g), disseminarvi la parca farcia tranne che sul bordo, arrotolarlo.

Sistemare il rotolo regolarizzandolo e stirandolo un po' se vi pare troppo polputo, sarà docile, palpatelo per il lungo e lo vedrete assestarsi.

Avvolgerlo su sè stesso come una chiocciola.

Mettere la chiocciola su una placca coperta di carta da forno, schiacciarla delicatamente facendone una chiocciola appiattita (continuerà a essere docile).

Spennellarla di uovo battuto e disseminarla di semi di cumino.

Forno a 180° per 30/40'.  

Si scalda senza danno, perfino nel MO. 

Nel menu di Gennaio 2018. Quanto sono affettuosi i passatelli in brodo?














2 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Bellissimo!

artemisia comina ha detto...

inoltre - miracolo? - con quelle due cosette, ottimo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...