giovedì 27 ottobre 2016

Torta di peperoni alla ligure







Di Artemisia.

Ho immaginato di essere ligure, ho una teglia di rame ligure, l'ho pensata così.

Pasta: 200g di farina00, 50g di olio d’oliva, un pizzico di sale, acqua calda quanto basta per ottenere un impasto molto morbido. Farlo riposare una decina di minuti sotto la pentola dell'acqua ancora calda, ben asciugata.

Patate alle erbe: 300g di patate lesse, passate allo schiacciapatate (mettete abbondante sale grosso nell'acqua, verranno più asciutte, e lasciate la buccia, verrà trattenuta dallo schiacciapatate), fatte raffreddare in frigorifero senza schiacciarle. Resteranno sgranate, come un "cous cous" di patate. Mescolarle con un ciuffo abbondante di prezzemolo e basilico tritati (dovranno inverdire, decisamente), una cipollina fresca affettata sottilmente (oppure dell'erba cipollina), un mezzo spicchio d’aglio ridotto in crema, sale, pepe nero appena macinato. Scioglierle con un po’ d’olio d’oliva e.v..
Abbrustolire un peperone carnoso, pelarlo, condirlo con poco aglio ridotto in crema, olio d’oliva, sale, prezzemolto tritato.
Stendere la pasta in un disco dallo spessore molto sottile, metterla in una teglia da forno a bordi bassi larga 35cm (ho usato un testo, la teglia di rame ligure) unta con olio d'oliva.

Stendere sul fondo di pasta il composto di patate.
Quindi i peperoni: disporli amabilmente in cima a tutto, lasciando un margine di un paio di cm torno torno.
Tirare il bordo di pasta e rimboccarlo sul ripieno. Farvi un giro abbondnate di olio d’oliva (verrà croccante).
Forno – già caldo - a 180° per 30/40’.

Verrà molto sottile: è buona così.

Nel menu di Ottobre 2016. Una cena piena di parenti, tra cui uno nuovissimo







2 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

gustosa quello che basta per averne almeno due fette, facciamo tre !Micino da coccolare....

artemisia comina ha detto...

:)

Veramente buona Chiara :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...