sabato 8 agosto 2015

Stinco al limone

 
Da Artemisia 

 Incidere 1 stinco di vitello da 1.5 kg fino all’osso in più punti e insinuarvi foglie di rosmarino, alloro, sale.

Massaggiarlo con 50 gr di burro. Legarlo bene, salare, pepare, infarinare; metterlo in un teglia di porcellana o vetro da forno a misura delle sue costole (i succhi non bruceranno).

Scaldare il forno (150°), coprire con alluminio, cottura per 4 h; poi scoprire, alzare a 180° e cuocere ancora un'ora, bagnando e girando.

Togliere lo stinco dal tegame e tenere in caldo.

Sgrassare il sugo di cottura con 1 bicchiere di vino bianco, mettere il tegame su fuoco medio grattando il fondo per recuperare tutti i succhi; far fare qualche bollo.

Battere in una tazza due rossi d'uovo con la buccia e il succo di un limone; se è necessario, mezzo bicchiere di brodo. Aggiungere 2 cucchiai di prezzemolo tritato e versare tutto nel tegame. Far inspessire girando per almeno un minuto. Spegnere.

Tagliare la carne, metterla su un piatto caldo e velarla con la salsa.

L'ho accompagnato con darioles di spinaci.

Nota: non provate a scaldarlo, nemmeno al microonde, il grasso calloso non torna a sciogliersi.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...