sabato 25 luglio 2015

Peperoni e zucchine per una cena fredda mediorientale, dopo il temporale.


Da Isolina

Per due dame e un cavaliere. Era intesa come cosa da mangiarsi lentamente all'aperto… Ma il temporale lo sconsigliò, quindi in casa.

Si inizia con Aperitivo rosa a bollicine e menta, le Tartine di Amedeo, le Verdurine. Poi tutto in tavola, una cosa abbastanza medio-orientale. Insalata di cetrioli, Melitzano salata, Insalata di peperoni grigliati, Mujadarra  (riso, lenticchie e cipolla rosolata), Tortino di verdure, Zucchine con uvetta e pinoli. Poi si finì con Gelato con pecan caramellati e maple syrup, cambiando continente.

Peperoni alla Claudia Roden

Ma qui voglio solo dire dei peperoni che fatti moltissime volte, mai furono tanto buoni come questa volta avendo seguito ricetta di Claudia Roden e avendo condito con limone, olio d'oliva, aglio e prezzemolo finissimamente triturato, un nonnulla di sale.


Zucchine alla Claudia Roden

E delle zucchine, anche queste su ricetta di Claudia Roden (dal meraviglioso libro tradotto dall'amica Orsetta!) perchè fatte per la prima volta e grandemente apprezzate. Zucchine tagliate in dadi minuti (la ricetta diceva fettine, ma ho preferito i dadini perché ne immaginavo la consistenza) velocemente rosolate in abbondante olio d'oliva, a fuoco alto insieme a qualche spicchio d'aglio. Poco prima della fine cottura, tolgo l'aglio e aggiungo uvetta piccola e pinoli (che ho leggermente tostati) e un manciatina di menta secca sbriciolata. Indi aggiusto di sale, e aggiungo succo di limone e pepe.


2 commenti:

SeV a colazione ha detto...

Cena superba, proverò quanto prima queste zucchine e le farò proprio a cubetti come suggerisci tu.
Buon fine settimana,
V.

Paola Sabino ha detto...

Le zucchine con questo sapore agrodolce mi piacciono. Sono assolutamente da provare :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...