martedì 18 febbraio 2014

Cavolfiore arrostito


Di Isolina

Di nuovo, mi si dirà; di nuovo, dico io. Portata dall'onda di un ricordo di uno squisitissimo e mai uguagliato cavolfiore tandoori mangiato nel Rajastan, sono arrivata a una imitazione che mi ha del tutto soddisfatta. Un sapore... non oso dire? Dico: divino. Per gli amanti del cavolfiore, ovviamente.

Dunque un bel giovane cavolo diviso in cimette, non troppo scolato dall'acqua di lavaggio, in ampio tegame da forno e ben condito con olio d'oliva, sale, peperoncino in polvere, curcuma, fiore di finocchietto, succo di lime. Volta e rivolta per insaporire, quindi in forno per 40 minuti a 200° rigirando due o tre volte.

Alla fine ho travasato in teglia, cosparso di pistacchi (non avevo anacardi che ci sarebbero andati bene) e l'ho rimesso in forno, compattando un po', per altri 5 minuti.

2 commenti:

Giuliana ha detto...

questo stimola la mia fame più di ogni altra cosa, stasera! Ora, non avendo un cavolfiore in casa, mi tocca aspettare domani. Ma sarà mio!

isolina ha detto...

Ottimo, se non hai il fiore di finocchietto, prova con il cumino, sarebbe anche più vicina al Rajastan… La prossima volta uso il cuminoprovo anch'io il cumino

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...