martedì 17 agosto 2010

Piccole annurche, splendido crumble



Di Isolina

Annurche un tantino acerbe, perchè cadute da uno dei nostri alberelli, modeste, quasi umili. Decido di fare un crumble ed è il migliore della mia vita! Così sode, hanno fornito un'ottima base che è diventata morbida ma non sfaldante o troppo umida, insomma perfetta.

In una ciotola che potesse contenerle tutte, ho messo il succo e la scorza grattata di un limone, poi uno scarso cucchiaio di zucchero bruno e un mezzo cucchiaino di cannella.

Man mano, pelate e private dei torsoli ci metto le mele, che vengono girate e rigirate.

Poi via con la miscela per il crumble: mezza tazza di zucchero bianco e mezza di zucchero bruno, una tazza di farina, una tazza di noci pecan (ma ovviamente sostituibilissime) tritate grossolanamente, 100g diburro freddissimo tagliato a cubetti, il tutto in una ciotola abbastanza grande per permettere la lavorazione. Inizio usando una forchetta e poi con le mani fino a ottenere delle belle briciolone. Metto in frigo.

Inburrata generosamente una tortiera in porcellana quadrata, vi accomodo le mele accavallando i quartini, in righe molto compatte.

Cospargo il tutto con il crumble e inforno a 170°. Dopo circa 30' alzo la temperatura a 190° e continuo per altri 20'... Ma su questo non potrei giurare, c'era molta confusione intorno a me e mi sono un po' distratta. Accompagnato da gelato alla crema.


7 commenti:

Ciboulette ha detto...

che tenerezza le annurche verdi, credo di non averle mai viste :)
Non stento a credere che con loro il crumble sia stato degno di un re, anzi, della regina Elisabetta :)

cristy ha detto...

mmm che bonta'!!! Questo mi fa veramente acquolina in bocca!
Ciao Cristy

arabafelice ha detto...

Le annurche...che darei per assaggiarne una!

Chiara ha detto...

in verità sono rare a trovarsi,peccato avrei fatto questa bontà, un bacione...

qbbq ha detto...

non so voi, ma per me le prime mele di stagione/nuovo raccolto sono uno dei grandi piaceri della vita, dopo tutto lo sfolgorio della frutta estiva. Preannunciano una bella e diversa stagione. Io ancora non ho voluto comprarle, perche' voglio continuare a rimanere immerso nell'estate, ma confesso che questa foto mi ha fatto venire voglia. ora le annurche (e non da moltissimi anni) si trovano anche a milano.
ora qui da me sono in vendita ottimi frutti di bosco del trentino a prezzi buoni... e ottime pesche bianche... ma penso che verso i primi di settembre, un paio di mele magari me le compro. certo prima ci sarebbe da sfruttare la breve stagione dei fichi settembrini, ma quelli, qui a milano, non si trovano con facilita'. ciao
stefano

manuela e silvia ha detto...

Ciao! Un crumble di inizio autunno, ma semplice e gustoso! Poi con queste mele il risultato particolare dev'essere assicurato!
una splendida idea!
baci baci

artemisia comina ha detto...

l'annurca è la mia mela preferita.

quanto alle piccole e aspre, ne ho visto distese in normandia; lì la mela fa da uva, e la bevi in continuazione sia come succo che come sidro che come calvados. ovviamente anche torte, che fiammggiate con il calvados vanno alle stelle.

ma torno sulle piccole e aspre: sogno di riaverle. per rifare una torta che ho fatto in campagna per utilizzarne un cestino regalato, di così piccole che le ho cotte e passate con tutta la buccia, ed è venuta una crema buonissima, che ho servito in forma di pie, sotto una coltre di frolla. una delle più bupne torte di mele.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...