mercoledì 8 aprile 2009

Teradot, o tahjna con noci.


Da Artemisia Comina.

Una specialità di Jehan, Turchia meridionale.

Tutto nel mixer, lasciando alle noci una certa granulosità: 120g noci sgusciate, 2 spicchi d’aglio, 3-4 cucchiai di tahjna (pasta di semi di sesamo), il succo di 2 limoni, 4 cucchiai di prezzemolo tritato. Se serve dare morbidezza, aggiungere un po’ d’acqua.

Con cosa si può accompagnare? Cozze fritte, pesce al forno, verdure bollite.

Io non avevo tanta tahjna, e nonostante la riduzione a un cucchiaio, per me si è sentita troppo, così come mi è sembrata eccessiva l’acidità dei limoni. Che dire? Quando un piatto non mi riesce, solo a volte lo mollo davvero. Altre, mi resta la voglia di lavorarlo alle costole. Non so quale sarà il destino di questa tahjna di noci.

Claudia Roden, La cucina del Medio Oriente e del Nord Africa, Ponte alle Grazie 2006.

Servita nella cena di Aprile 2009. Qui si insiste sul Medio Oriente.



Aggiornamento aprile 2009

Ho aggiunto alla ricetta un bel ciuffo di prezzemolo e uno di basilico; i sapori emergenti di sesamo e limone si sono stemperati e la tahjna di noci è stata assai apprezzata da alcuni occidentali, che l'hanno mangiata come amuse bouche su pane carasau tostato. Nel menu di Aprile 2009. Cena a tema. Solo cose fresche e tenere. 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

cara Artemisia, ma cosa mai é questa tahjna?
grazie

Artemisia Comina ha detto...

pasta di semi di sesamo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...