sabato 20 dicembre 2008

PARIGI. IL GIARDINO DEL LUSSEMBURGO. REGINE E ALBERI.








La Guide Bleu dice che Parigi è piena di statue, ma che, se proliferano gli uomini importanti, quando si tratta di donne non ci sono che figure allegoriche e cariatidi.

Si dimentica del giardino del Lussemburgo, dove c’è una schiera di regine e donne illustri. Alle quali donano molto i rami spogli degli alberi, che sembrano una metafora dei loro pensieri solitari e corruschi. Celebriamo quindi queste rarità.

10 commenti:

marzia ha detto...

che belle queste statue, con lo sfondo dei rami spogli!

Anonimo ha detto...

Splendide pietre! Sollevano movimenti di vita dai lembi delle vesti fino alle vene scure invernali delle piante, dal barocco all'art nouveau! (Forse ho esagerato collegando galassie di storia). Bellissima visione comunque.

paperina ha detto...

fredde,tenaci ,imperturbabili e testimoni del tempo: nemmeno il freddo le può cancellare.la memoria di talune persone si.. dice niente un nome per tutte Caterina de' Medici, per esempio?
mi fa piacere questo tratto di storia che parla attraverso le tue immagini,vive come è giusto che sia
GRAZIE!pap

Artemisia Comina ha detto...

marzia, anonimo/a (?), paperina, era uno spettacolo particolare, con le fronde non è la stessa cosa; pareva proprio che i rami neri e serpeggianti emanassero da queste donne di pietra, come vibranti pensieri e umori.

a.o. ha detto...

Che posa audace la terzultima, con quel suo broncio da spot di Calvin Klein e la fusciacca annodata a vita bassa: pietrosa contemporaneità.
chi è?

Francesca ha detto...

io adoro questo giardino.
perche tante cose stranamente sono passate di li anche quando nn c'ero. messaggi importanti. e profimi che arrivavano fino a qua, da lontano.

buy viagra ha detto...

viagra online
generic viagra

Viagra ha detto...

Beautiful artwork. Thanks for the pictures.

artemisia comina ha detto...

Grazie a te, Viagra.

Timothy Brown ha detto...

Nice photos
generic viagra

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...