lunedì 20 maggio 2024

Vellutata di fave, kefir lime, curry verde tailandese, peperoncino rosso del kashmir e altre follie esotiche



Di Artemisia

Vellutata di fave, kefir lime, curry verde tailandese, peperoncino rosso del kashmir e altre follie esotiche. Certo che mi vergogno, a siglare con il tag Estremo Oriente questa bizzarria, cucinata un giorno che avevo un'elementare crema di fave che, dopo aver più filologicamente allestito alla turca: Vellutata turca di fave secche e aver appena un po' strapazzato (in senso buono) con del sambar nella Vellutata di fave con polvere di sambar e pepe di Aleppo, volevo invece drogare un po' di più per un piccolo pranzo con Dolcesca che - ci tengo a dirlo - poi esclamò: ottima!

Mettere a bagno 250g di fave secche senza buccia per alcune ore.

Sgocciolarle, metterle in pentola con una grossa cipolla pelata e spaccata in quattro, coprirle con acqua.

Accanto, una pentola con altra acqua calda pronta al rimbocco.

Farle cuocere a fuoco medio basso finché non sono morbide (un’ora e mezza, due).

Frullarle con un ciuffo veramente abbondante di foglie di prezzemolo prima triturate (il rischio che restino altrimenti fogliose e avvolte alle lame è alto).

Aggiungere una lattina di latte di cocco. Mescolare.

Aggiungere delle foglie di kefir lime (che poi toglierete;
le foglie di questo agrume hanno un aroma pungente e profumato, una combinazione di lime e limone, con un tocco di mandarino), due cucchiaini di curry verde tailandese (molto piccante, agrumato, colore dato dalla presenza di peperoncino verde, lemongrass, coriandolo in foglia) e  fate andare una ventina di minuti.

Salare.

Spegnere.

Aggiungere il succo di un limone.

Versare nelle ciotole.

Sciogliere un po' di olio di cocco in un pentolino, dissolvervi un po' di peperoncino rosso del Kashmir (poco piccante, dolce e aromatico, di un bellissimo rosso).

Marezzare la superficie verde tenero della vellutata con macchie di cocco e peperoncino.

Mettere in ogni ciotola un bel fiocco di yogurt greco intero, che rinfrescherà i sapori piccanti.

Aggiungere qualche foglia di menta.

Concludere con un vero e proprio groviglio di foglie di coriandolo, un giardinetto.









Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...