mercoledì 8 gennaio 2020

Zucca e cocco. India del Sud. Pumpkin and toor daal curry Kerala style


Siamo nella raccolta Verdure e vegetali, divisi in:
Insalate. Di tutto un po'; Insalate. Radicchio; Insalate. Con la frutta; Terrine; Ripieni; Polpette e crocchette; Fritti; Puré Mousse e Gelatine; Timballi, Timpani, Turbanti; Timballi, Timpani, Turbanti. Zucca; Sformati e Pasticci; Sformati e pasticci. zucca; Sformati patate; Dal indiani; Questo e quello; Cavoli broccoli brassicacee; Patate; Asaparagi e Carciofi; Peperoni e melanzane; Radicchio; Zucchine; Zucca.  

Da Artemisia 

Mi faccio indiana del Kerala (torniamo da un viaggio, il secondo dopo dieci anni, nel primo non avevo capito niente, adesso ci provo; accludo foto del pepe da giovane e della piantagione dove ho acquistato il masala usato qui). Curry non significa quel che forse pensate, ci si riferisce alle foglie dell’albero del curry, che ovunque si mettono lì, quasi introvabili qui; sostituite con foglie di kaffir lime). Se vi chiedete cosa significhi toor dal, date un'occhiata alla grande varietà di lenticchie indiane sul sito veganricha.com; ho usato lenticchie gialle differenti, sembrano le masoor dal; distinzione e reperimento di lenticchie indiane è al di sopra delle mie cognizioni e capacità: approssimo. L'India è la seconda produttrice di zucche, dopo la Cina; in agrifarming.com, vedete le varietà coltivate. La ricetta viene da cookpad.com, con qualche piccolo cambiamento. Con mia sorpresa (non mi ero mai fatta indiana, tranne che per alcuni pani, per altro anche quelli risultati assai buoni), riuscì molto bene. Nel menu di Gennaio 2020. Una Befana indiana, quasi una Befana del Kerala.
 
1) Cuocere zucca e lenticchie:

500g di zucca (pesata già sbucciata, pulita e a tocchetti, una buona zucca violina) vanno cotti con aglio, olio d'oliva, peperoncino, pochissima acqua, fino a che non si possono ridurre in crema (in alternativa, mettere la zucca a tocchetti piccoli, cruda, insieme con le lenticchie, senza aggiunta di agli etc.; io avevo già tale crema e ho usato quella).

Versarvi dentro 500g di lenticchie gialle.

Salare.

Cuocere fino a tenerezza lenticchie, aggiungendo subito due bicchieri d'acqua bollente, e poi tendone a disposizione accanto, rimboccando di quando in quando e mescolando fino al termine.

2) Fare un primo soffritto:

In tegame: tre cucchiate di olio di cocco (alla bisogna, se vedete secchezze, ne aggiungerete in cottura), 6 spicchi d’aglio ridotti in crema, 1 cucchiaio raso di curcuma in polvere, 4 peperoncini verdi affettati.

Appena aglio e compagnia si ammansiscono, aggiungere 2 cipolle affettate.

Subito dopo, aggiungere 4 cucchiaiate rase di masala (quello che preferite, perfino quello che vi fate, vedete come fare qui.

 3) Aggiungere zucca e lenticchie e 500g di cocco grattugiato (avevo cocco essiccato: l'ho messo tempo primo, un'oretta credo, in una tazza, e ho messo quasi a filo latte di cocco; alla fine si era reidratato).

 4) Fare un secondo soffritto:

Due cucchiate di olio di cocco, farlo scaldare, versarvi un cucchiaio raso di semi di mostarda nera: farli saltare;

aggiungere 6 peperoncini rossi essiccati, delle foglie di curry (in mancanza, ho usato kaffir lime).

5) Aggiungere a tutto il resto il soffritto 2, mescolare.







Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...