giovedì 28 novembre 2013

Garam Masala, da alcuni detto curry


Garam Masala del Talismano

Da Artemisia

Parrà strano, ma il Talismano della Felicità che ho io - anni Ottanta, mi pare - ha una ricetta di garam masala, che feci per il relativo pollo al curry. Tenete presente che il garam masala noi lo chiamiamo "curry"; in India infatti la parola curry non la udii giammai, mentre si parla assai di garam masala, che ciascuno combina secondo sue alchimie, e secondo il tipo di piatto.

Ingredienti: 15g di cardamomo; 40g di semi di coriandolo; 40g di pepe nero; 30g di cumino; 10g di cannella; 5g di macis; 10g di chiodi di garofano.

Tranne  che per la cannella, fare una rapida passata in padella calda prima di passare al macinino (annusare, inebriarsi con la testa su; è questo il motivo per cui si fa il garam masala: droghe innocenti, anzi, benefacenti).

Garam Masala di Dolcesca

Visto che non è semplicissimo procurarsil garam masala, grazie ad una ricetta trovata in rete ho potuto prepararlo io e averlo fresco e fragrante quando serve.

Ingredienti: 20-30 semi di cardamomo verde, 2 cucchiaino di chiodi di garofano, 1 cucchiaino da caffè di pepe nero e 1 cucchiaino di pepe bianco (per entrambi ho usato i grani interi), 50g di semi di coriandolo, 50g di semi di cumino indiano (cuminum cyminum), 4 bastoncini di cannella, metà di una noce moscata, 6-8 baccelli di cardamomo nero, 2 foglie di alloro.

Ho fatto tostare tutte le spezie - tranne la cannella - per 4 – 5' a fiamma bassa in un padellino, rimestando costantemente per evitare che brucino.

Una volta tostate, ho ridotto le spezie in polvere con un macinino da caffè.

Con queste quantità ne viene abbastanza per insaporire tanti piatti e zuppe, comprese pastelle e impanature.

Consigliano anche di conservare le spezie integre in un macinino per poi ridurle in polvere al momento dell’uso, così che l’aroma si conservi più a lungo.

4 commenti:

isolina ha detto...

con le spezie infatti si dovrebbe fare così. Confesso che non le peso e non le tratto anticipatamente, ma le metto una dopo l'altra nel tegame, aspetto che cantino e poi si va.

rosa maria paniccia ha detto...

Isolina strega saggia, Isolina indiana!

Martissima ha detto...

Una sniffata al garam e saremo sicuramente in estasi, Artè suggestion. ^__^

artemisia comina ha detto...

tanti modi di viaggiare, Marta :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...