domenica 2 dicembre 2012

Glyasleves - zuppa di goulash con manzo




Da Artemisia

Rosolare 150g di cipolle finemente affettate in poco olio d'oliva (ci vorrebbe strutto, e la prossima volta lo adotto) usando una pentola di coccio o ghisa, possibilmente una bellissima Staub grigia (vi darà soddisfazione).

Mescolarvi paprika sia dolce che piccante a vostro piacere (il mio chiede abbondanza) senza farla rosolare.

Aggiungere 360g di carne di manzo senz'osso e adatta alla stracottura tagliata a piccoli dadini 1,5-2 cm di lato, rosolare.

Aggiungere uno spicchio d'aglio ridotto in crema, cumino dei prati a piacere, coprire a filo con acqua e cuocere a fuoco medio mescolando di tanto in tanto ed eventualmente aggiungendo acqua. La carne non deve bollire, ma stufare, praticamente a vapore.

Nel frattempo ridurre a dadini di 1 cm 800g di patate (che tengano la cottura), 140g di peperoni e 60g di pomodori spellati.

Quando la carne e' quasi pronta scoperchiare e far consumare completamente il sugo di cottura.

Aggiungere le patate, rosolarle con la carne, coprire con abbondante brodo di carne, aggiungere peperoni e pomodori. Quando le patate sono cotte è ora di finirla.

Nel menu di Dicembre 2012. La cena della Tarte au fromage blanc.

Nota: ora seguo una ricetta, ora un'altra;  questa viene da codesta raccolta.  In AAA c'è anche un interessante goulash al limone come - pare - in Trentino.


PS: sono disposta a tutto pur di mettere peperoni e pomodori nel goulash, non statemi a dire che si deve fare ad agosto. Qui sotto la zuppa sul tavolo dove è stata servita a quattro persone. I dadini di patate nelle foto sono troppo grandi.

Nel menu di Dicembre 2012. La cena della Tarte au fromage blanc

6 commenti:

Francesca Edesia ha detto...

Mi piace tantissimo questo piatto, complimenti!

la belle auberge ha detto...

La collezione di pentole di ghisa si fa ampia!
Due o tre mesi fa me ne sono fatta spedire una di color verde rosmarino :) la uso spesso perche' ha un diametro di 30 cm e ci cucino di tutto, dal ragu' alle scaloppine, dalle confetture ai curries.
Mi piace tantissimo questa zuppa e approvo l'uso del peperone. A volte ne trovo di piu' polposi e saporiti fuori stagione.
Un abbraccio

isolina ha detto...

io, ovviamente, approvo il limone! La tenperatura concorre a desiderare...

Helga ha detto...

Che buona la Gulaschsupppe (sono tedesca, la chiamo così:)). Mi hai fatto venire voglia di cucinarla nei prossimi giorni! Io la faccio senza limone e senza peperone, ma con tanta paprica piccante e soprattutto dolce.
Ciao!

artemisia comina ha detto...

grazie gentili amiche e ospiti, il vostro apprezzamento mi fa venire voglia di farne un'altra (con tanta paprica :))ora desidero soprattutto magnifiche zuppe.

artemisia comina ha detto...

eu, verde rosmarino : svengo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...