sabato 1 dicembre 2012

Soufflé' di gorgonzola e pere. Con Giovanna Garzoni



Di Artemisia

Mi ero ficcata in mente di coniugare in un soufflé la sicura congiunzione del formaggio con la pera: ero incerta: la dadolatina di pera avrebbe arrestato la crescita? Ciò non fu.

Fare una besciamella soda con mezzo litro di latte, 90g di farina, 65g di burro, sale.

Quando è ancora bollente, mescolarvi 150g di gorgonzola dolce a dadini.

Aggiungere cinque rossi d’uovo, uno per volta, mescolando.

Sbucciare e ridurre a dadini piccoli una gossa pera abate; bagnarli con del succo di limone, scolarli, mescolarli al composto.

Montare i cinque bianchi e aggiungere anche quelli mescolando delicatamente, girando la massa da sotto in su.

Versare in uno stampo che abbia una capienza di un litro e mezzo - due litri ben imburrato e cosparso di pan grattato.

Forno già caldo a 180°, dentro un bagno maria pure già caldo, per un’ora.

Nel menu di Dicembre 2012. La cena della Tarte au fromage blanc.


Nota: piacque molto al Nunche;  penso che mi piacerebbe provarlo accentuando la tensione gorgonazola - pera. Il primo del tipo forte, la seconda saltata in padella con burro e un pizzico di zucchero scuro e fiammeggiata con il calvados.


PS: notare in quanti modi a un soufflé viene in mente di uscire da uno stampo. Qui ci sono tutti i soufflè salati di AAA.

4 commenti:

enza ha detto...

Il soufflé é nella mia mente ma la calma e la precisione sono disturbate da 4 paia di mani taglia xs. Propendo per la versione forte e lo spadellio rapido

enza ha detto...

Il soufflé é nella mia mente ma la calma e la precisione sono disturbate da 4 paia di mani taglia xs. Propendo per la versione forte e lo spadellio rapido

Marinora ha detto...

e con questo cappellino il soufflè ha un'aria molto simpatica! Anche io sarei per la seconda versione! Come sempre una ricetta spettacolare!

artemisia comina ha detto...

enza, chiuditi in cucina :)))

marinora, proverò versione due, lo sento...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...