sabato 12 novembre 2011

Ravioli di patate e pecorino



Di Nepitella

La pasta fresca è la mia passione, quando poi è ripiena mi riempie di soddisfazione. Avevo provato dei ravioli ricotta e pecorino molto buoni ma un po' pesanti, allora ho provato una variante che ha dato buoni risultati.

Per 5 persone

Lessare 2 patate medie, pelarle e poi ridurle in purea nel passaverdure, aggiungendo una noce di burro quando le patate sono ancora calde.

Far raffreddare ed aggiungere 6 cucchiai di pecorino grattugiato.

Fare la pasta fresca con 200g di farina e 2uova, lasciar riposare e poi tirare la sfoglia con un elettrodomestico appropriato o con il matterello.

Mettere in fila sulla striscia di pasta delle palline di impasto di patata schiacciate, ad una distanza che regolerete sulla forma che userete per tagliare la pasta.

Coprire con un'altra striscia di pasta facendo attenzione ad eliminare l'aria che si forma all'interno e poi formare il raviolo.

Posizionare i ravioli su uno strofinaccio infarinato e coprirli con un altro; al momento opportuno cuocerli in abbondante acqua salata e condire con burro fuso con zeste di arancia e del parmigiano.

4 commenti:

isolina ha detto...

mi sembrano veramente, ma veramente buoni. Copio per Natale

la belle auberge ha detto...

molte grazie per la ricetta dei ravioli.
ne avevo gustati di ottimi in un ristorante in Toscana, ma non ero riuscita a capire come riprodurli.
Pecorino di media o lunga stagionatura? Toscano, romano o sardo? scusa la pedanteria.
Bellissima l'idea del condimento aromatizzato all'arancia.

nepitella ha detto...

Io ho usato un pecorino di media stagionatura. Saporito ma non piccante di origine sarda ma credo vada molto bene anche quello romano

la belle auberge ha detto...

grazie, gentilissima Nepitella. A presto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...