venerdì 28 ottobre 2011

Crostini di cavolo nero e guanciale



Di Isolina

Era veramente squisito. Non ho seguito la monacale ricetta originale, cioè solo foglie di cavolo nero bollite e appoggiate su grosse fette di pane leggermente tostate e agliate. E vi assicuro che è buono anche così.

Ma questa volta il cavolo l'ho prima sbollentato per un tre minuti in acqua bella salata, poi l'ho strizzato e l'ho messo a insaporire in un tegame dove sfrigolava del guanciale tritato finemente insieme a poca cipolla e aglio.

Dopo qualche minuto ho aggiunto passata di pomodoro e ho fatto andare lentamente fino a raggiungere lo stato di morbido spinto. A questo punto ho dato una leggera frullata a raggiungere vera cremosità.

Spalmato in abbondante strato su pane tostato e cosparso parsimoniosamente di un velo di pecorino stagionato.


3 commenti:

Nicoletta ha detto...

oh mamma che bonta' infinita!!!!!! che gusti...cavolo nero, guanciale e pecorino..... da provare sicuramente!!!!

Giuliana ha detto...

oh mamma, potrei farmici di molto male...

simoff ha detto...

adoto le bontà semplici...mi sto sdilinquendo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...