venerdì 16 gennaio 2009

Pappa col pomodoro eretica, ovvero una vellutata


Di Artemisia

Avevo parecchio pane secco; l'ho messo a mollo in acqua, poi ho cominciato a chiedermi che destino avrebbe avuto. Non è la "vera" pappa, quella toscana; la chiamo così  solo perché fatta di pane e pomodoro.

Ne ho preso due abbondanti ciotole, le ho messe in una pentola dove una gran cipolla e due spicchi d’aglio triturati erano appassiti in olio d’oliva per un minuto.

Il pane era ben molle e bagnato; ho aggiunto un piccolo bicchiere d’acqua e 250g di ottimo pomodoro in bottiglia, frutto del lavoro estivo; poi un bel ciuffetto di foglie di menta (quelle avevo, e mi sono pentita) e del sale.

Venti minuti di cottura a fuoco basso, mescolando. Infine, una frullatina.

Poi nella ciotola con un giro d’olio d'oliva verde e fruttato e uno di pepe nero appena macinato.

Di varie versioni di pappa provate, ho abbastanza apprezzato questa. Cosa farò con il resto del pane ammollato si vedrà.

In AAA ci sono la vera pappa,  Pappa col pomodoro Toscana, non frullata ma mantecata,  per così dire, e un'altra vellutata con aromi un po' diversi, Pappa con il pomodoro eretica.

***

Maggio 2015 

Pappa col pomodoro e crostini alla crema di radicchio

La rifaccio. Questa volta di pomodoro ce n'è di più. Come sempre, queste pappe sono create dal bimby, quindi sono cremosissime, distanti dal tessuto piacevolmente (un altro tipo di piacevolmente) granuloso della "vera".

Una piccola manciata di pane tosto a pezzetti nel boccale, frullata, togliere;

ora nel boccale vanno uno scalogno e un goccio d'olio d'oliva, appassirlo;

poi un cestino di pomodorini va sempre nel boccale, 100g di acqua, cottura per 20' con sale;

rimesso altro pane, altri 10', alla fine abbondante basilico, frullare.

Con crostini alla crema di radicchio.

Un radicchio rosso tondo e piccino, del tipo di Verona, è stato triturato ed è stato fatto appassire con poco olio d'oliva in un tegamino (io nel bimby);

poi ho aggiunto mezza cucchiaiata di zucchero scuro, una di crema di olive, sale e del peperoncino in crema.




8 commenti:

Anonimo ha detto...

torta di pane? canederli? panada? ;-)

Lydia ha detto...

Anch'io sono sempre piena di pane secco e sempre alla ricerca di ricette per consumarlo.
Da provare la menta sulla pappa al pomodoro

chiara ha detto...

possibile che io non abbia mai mangiato la pappa al pomodoro?...e i miei sono pure toscani!bisognerebbe provvedere...

artemisia comina ha detto...

# cobrizo: panada, mi sa.

# lydia, ho visto la tua con il latte; sarà una prossima prova.

# chiara, parole sante, provvedi :)

Anonimo ha detto...

Salmorejo!

AV

artemisia comina ha detto...

AV, quante belle parentele tra le zuppe di pane.

Anonimo ha detto...

Panzanella... CHIARA

artemisia comina ha detto...

appunto, chiara, gli infiniti, interessanti usi del pane raffermo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...