sabato 16 maggio 2020

Rana pescatrice arrosto con camicia di pancetta


Da Artemisia

Il Covid19 fa arrivare in casa fattorini. Arriva una rana pescatrice, ci mangiamo tre volte. La testa diventa una Zuppa di coda di rospo, la coda diventa una Pasta alla rana pescatrice lardiata), il centro diventa questo arrosto. Questa ricetta è veneziana; ne trovate la fonte qui, quando la feci con cernia: Rotolo di cernia al lardo. Un altro fattorino ha portato un sacco di rose.

Un ventina di cm di coda di rospo, la parte che va dalla testa (tagliata r usata per una zuppa), alla coda dove si affina (usata per una pasta) è stata spolverata di pepe nero di mulinello.

Poi è stata avvolta con della pancetta tagliata sottile.

Mettere la rana in una teglia dove poi, con un bel giro di patate intorno, non resti spazio.

Dei tocchi di patate quasi portati a cottura in acqua bollente salata vanno messi in modo da circondare il pesce (avevo patate lesse e ho usato quelle e andavano anche bene, ma potendo scegliere farei come ho detto).

Salare con mano leggera.

Forno a 180° per 30'.



 





Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...