martedì 18 febbraio 2020

Lenticchie gialle agli spinaci come in India del Sud. Chettinad Green Dal Curry


Siamo in due raccolte.

Verdure e vegetali, divisi in:
Insalate. Di tutto un po'; Insalate. Radicchio; Insalate. Con la frutta; Terrine; Ripieni; Polpette e crocchette; Fritti; Puré Mousse e Gelatine; Timballi, Timpani, Turbanti; Timballi, Timpani, Turbanti. Zucca; Sformati e Pasticci; Sformati e pasticci. zucca; Sformati patate; Dal indiani; Questo e quello; Cavoli broccoli brassicacee; Patate; Asaparagi e Carciofi; Peperoni e melanzane; Radicchio; Zucchine; Zucca.  

Ricette indiane: Carni di piuma. Polli. Africa e India, Verdure e Vegetali. Di tutto un po'. Dal indiani, Risi esotici. India, India. Menu, Samosa, Chapati, Paratha, Nipattu, Cheela, Jala roti.

Artemisia
da samayalblog.com

La parola Chettinad è un'esca: sempre di più si insinua nella memoria l'incredibile incontro con i suoi palazzi, il suo palazzo, dove arrivammo scesa la notte, in un piccolo villaggio, e varcata la soglia si aprì un mondo di lusso elegante, pazzo, avvolto in un passato prossimo già ombroso e sul punto di svanire, ma ancora con un piede nel presente, sulla soglia della dimenticanza, ma ancora tra noi, per permetterci di guardare un mondo che evapora e fu creato da gente chiaramente fuori di testa, ma assai sognatrice. Giochi di luce delle defilate finestre, fatte per catturare il sole solo di sguincio, sulle piastrelle. Questa ricetta Chettinad va in Officina riparazioni: non ho saputo regolare l'ingresso degli spinaci, surgelati; forse non abbastanza strizzati, forse ci vogliono freschi e basta. La loro acquosità è stata indomabile, anche perché non ho sufficientemente appreso il metodo di questi piatti: l'olio deve affiorare, ripetono le cuoche. Il piatto deve restare fluido, ma va cotto sino a che il grasso non affiora in occhi e pozzette. Inoltre, c'era l'errore più stupido: era sciapo (assaggia, infine!).Quando l'ho servito ho tentato di rimediare con un tadka (soffritto finale) non previsto fatto con dadini di pomodoro, foglie dicurry, semi di senape nera: è migliorato, ma restavano le stigmate del suo insulso primo assaggio. Nel menu di Febbraio 2020. Indianerie in agguato. La mia amata è lì da capo che passeggia.

Macinare insieme 1/2 tazza di cocco grattugiato e 1/2 cucchiaino di semi di cumino, un peperoncino verde fino a pasta fine.

Scaldare 2 cucchiai di olio di cocco, aggiungere 1 cucchiaino di semi di senape nera, farli scoppiettare; poi 1/2 cucchiaino di semi di cumino, farli dorare.

Aggiungere 2 cipolle tritate finemente, 1/2 cucchiaino di assafetida e rosolare fino a cipolle trasparenti.

Aggiungere 1 pomodoro tritato e rosolare per 2 minuti.

Aggiungere 2 tazze di verdure verdi fresche tritate (io spinaci).

Aggiungere 1 cucchiaino di curcuma in polvere, 1 cucchiaino peperoncini rossi in polvere, sale.

Aggiungere acqua se necessario e ammorbidire le verdure.

Aggiungere 1 tazza di toor dal (lenticchie gialle decorticate già cotte) e cuocere fino ad affioramento dell'olio.

Aggiungere la pasta di cocco e sobbollire per 2 minuti. Regolare la consistenza.

Servire caldo con riso bianco o chapati.






Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...