sabato 10 agosto 2019

Troccoli interregionali con speck, verdura dell'orto e pecorino romano.


Di Isolina

Pasta della domenica interregionale (ed extrabuona) troccoli pugliesi, speck Alto Adige, puntarelle, cipollotto e peperoncino dell'orto, pecorino romano. Olio d'oliva, ovviamente, della casa.

Troccoli:

Tagliolini rustici a base di semola di grano duro, acqua; si fanno con il troccolaturo; molto pugliesi, ma anche Italia centrale.

Quindi: una tazza di farina di grano duro, l'acqua che prende per fare una pasta soda, sale.

Farla riposare una decina di minuti, stenderla abbastanza spessa su un piano infarinato, passare il troccolaturo, rifilare, dipanare i troccoli; dove le incisioni non fossero abbastanza fonde, passarvi la lama di un lungo affilato coltello.

Condimento:

In grande tegame dove andrà a insaporirsi la pasta: olio d'oliva, speck, peperoncino verde sminuzzato, cipollotto.

Appena l'olio è caldo, una manciata di puntarelle, sale.

Fuoco vivo per cinque minuti.

Cuocere i troccoli.

A fine cottura, i troccoli vanno a insaporirsi col condimento e si aggiunge pecorino romano grattato.

Vedi anche Troccoli con zucchine, limone e capperi.

Nota: Orecchiette, strascinati, cavatelli, troccoli sono parenti tra loro: vedi salentopromotions.




2 commenti:

MizThreefivesix ha detto...

This blog is amazing. Thank you.

artemisia comina ha detto...

grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...