lunedì 24 settembre 2018

Polpo con il mango. Okala’s Octopus Curry. Zanzibar


La versione asciutta.


La versione più sugosa: tutto uguale, ma con il doppio di latte di cocco, il doppio del peperoncino in polvere e il succo di un lime. 


Artemisia da un sito di cucina zanzibariana; la ricetta è come le piace: nessuna dose, così le aggiustiamo come ci pare; si può mettere più o meno latte di cocco, più o meno spezie. Okala è un mister, di cui non si sa di più.

Ne ho fatta una dose abbandante, e una volta è stata mangiata più asciutta e meno speziata, accompagnando della polenta bianca; un'altra più morbida e più speziata, accompagnando del pilau.

Ricetta di per entrambi i casi, con modifiche segnalate per luno e per l'altro:

Un polpo di 1.200kg è stato cotto senza null'altro che non fosse lui in pentola a pressione - 1h dal fischio. Poi è stato tagliato a rondelle.

Tre carote sono state tagliate in dadolata e cotte nel Mo per 7'.

 Due cipolle sono state finemente affettate e stufate in padella con olio d'oliva.

Alle cipolle sono state aggiunte le spezie (un cucchiaino di curcuma in polvere, due di cumino indiano pestato nel mortaio, mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere, uno di peperoncino in polvere, oppure due nella versione più piccante con più latte di cocco) e due spicchi d'aglio ridotti in crema. Rimescolata, qualche minuto di sposalizio.

Poi sono state aggiunte le carote, tre/quattro pomodori ridotti in dadolata, un pezzetto di peperoncino fresco privato dei semi e affettato; altra rimescolata, altri minuti di intimità, diciamo 5.

Adesso è la volta del polpo: rimescolata, altri due o tre minuti.

Poi arriva un mango ridotto in dadolata (verde nelle ricetta zanzibarina, qui non a disposizione, quindi mango "romano"): un minuto di mescolamento.

Infine ho versato nel tegame 250g di latte di cocco per la versione asciutta 500g per la versione sugosa. Per quest'ultima ho anche aggiunto il succo di un lime, che spegne la dolcezza del cocco.

Conclusione con un ciuffetto di foglie di coriandolo fresche.

Nella prima versione ho accompagnato il polpo con della polenta bianca soda - ugali direbbero loro -  con una congiunzione un po' tirata, l'ugali è più da centro del paese che da costa.

Nella seconda con un pilau.

Versione asciutta sulla tavola.


Versione sugosa.

  
zanzibargourmet.com Okala’s Octopus Curry 
Ingredients • octopus • carrots • tomatoes • onions • paprika • garlic • cloves • cinnamon • cumin • pepper • chili • turmeric • green mango • coconut milk.
 Preparation 1. Beat the octopus until it’s tender. 2. Clean and cook the octopus without water or salt; this will come from the octopus itself. Cook until brownish and tender. 3. When it’s soft, cut the octopus into pieces. 4. Cut the carrots, tomatoes, onions, paprika and garlic and fry in a pan. 5. Add cloves, cinnamon, cumin, pepper, chili, turmeric and the green mango. 6. Add coconut milk 




Versione asciutta.



Versione sugosa (sì, la prefersico).







Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...