sabato 20 gennaio 2018

Flan di formaggi



Di Artemisia

Composto cremoso più uova. Tendo a fare questa preparazione con un guscio di pasta, insomma la tartizzo, la quichizzo; dimentico come sia possibile e buono farla tutta nuda. Fare un bel flan, insomma. Che cosa è un flan:  uova, più una componente cremosa. Una fluida crema di qualsiasi cosa, che rapprende sofficemente grazie alle uova. La cucina medioevale era ricca di flan. Il flan può essere servito nel tegame, come pure sformato; può essere dolce, o salato.

Ho imburrato e cosparso di pan grattato molto fine (l'avevo fatto con dei grissini) una teglia di porcellana da forno di 26cm di diametro, bordi bassi. 

Avevo 500g di cremosità: vari formaggi, della ricotta, salumi - pochi - frullati insieme.

Ho aggiunto quattro rossi d'uovo, poi quattro bianchi montati.

Ho versato nella  teglia.

Forno a 180° per 35/40'.

Piacevolissimo. Servito appena uscito dal forno, souffleizzato. Un taglio a croce, quattro parti.


  ***

Aggiornamento Gennaio 2018: rifatto immantinente. Troppo comodo per uno spuntino veloce.

Sul tavolo di  Gennaio 2018. Tre spuntini studiosi, uno dietro l'altro.

1 commento:

isolina ha detto...

Fantastique!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...