martedì 15 novembre 2016

Radicchio stufato con prugne e uvetta





Di Artemisia

Tagliare a tocchetti un bel cespo di radicchio, preferibilmente tardivo - ma l'addolcimento permette di usarne anche di tipi un po' più amari - e stufarlo in padella larga con poco olio d'oliva; pressandoci su un coperchio ciò avverrà velocemente; lasciatelo croccantino, non intignate.

Vi avrete aggiunto, a inizio cottura, sale, pepe nero appena macinato, uvetta passa, e un po' di prugne secche tagliate a tocchetti. 

Appena appassisce, stop.

Verificate il sapore, aggiustate di sale e pepe, aggiungete se vi va un cucchiaio di marmellata di mirtilli (ma ho usato anche quella di kiwi...).

Ci feci anche dei crostini per una vellutata di porri e patate.

Nel menu di  Novembre 2016. Un pranzo veloce ma di soddisfazione


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...