giovedì 4 giugno 2015

Budini al vapore: con erbe e culatello, con gorgonzola e composta di cipolle


 
Da Artemisia. Ricetta di D, Repubblica. Corretta.

4 stampini da 2 dl, anche 6se  da 1 dl.

Mescolare con la frusta 2 dl di panna fresca, 3 albumi, 200 formaggio fresco, quattro cucchiaini di quattro tipi diversi di erbette (ho usato erba cipollina, basilico, maggiorana e menta piperita; quanto c'é sul terrazzo), sale, noce moscata.

Versare in stampini  ben imburrati (per sicurezza ho rivestito il fondo di carta da forno) e coprire con carta d'argento pure imburrata; mettere in un cestello per la cottura la vapore e cuocere. Tempi: 45' circa; diminuendo il volume, diminuisce il tempo.

Eliminare la carta, lasciar intiepidire, passare la lama di un coltello torno torno, sformare nei piatti, decorare con rametti di erbette.

Mettervi accanto un ricciolo di prosciutto ottimo o di culatello. Li ho ccompagnati anche con un gamberone Maia e una cucchiaiata di dadolata di sedano di Verona, insieme ottimo.

Nota: vanno sformati tiepidi, o uscirà pappetta informe.



***

Budini alle erbe con crema di peperoni gialli e rossa, e crema di riso nero


Avevo cotto del riso venere, nero, e mi rimaneva un cremoso liquido nero; ho fatto altre due creme, cuocendo i peperoni in padella con poco olio d'oliva, frullandoli, passandoli al setaccio; ho salato tutte le creme e leggermente pepato quella di riso. Un tricolore su cui poggiare i budini alle erbe.

***
 
Budini al vapore con gorgonzola e composta di cipolle





Frullare 3 albumi, sale, 2 dl di panna fresca, 50g di formaggio fresco; 150g di gorgonzola dolce

Per il resto tutto idem:

Versare in stampini  ben imburrati (per sicurezza ho rivestito il fondo di carta da forno) e coprire con carta d'argento pure imburrata; mettere in un cestello per la cottura la vapore e cuocere. Tempi: 45' circa; diminuendo il volume, diminuisce il tempo.

Eliminare la carta d'argento, lasciar intiepidire o raffreddare, passare la lama di un coltello torno torno, sformare nei piatti, decorare con rametti di erbette.


Mettere sui budini una fetta sottile di gorgonzola forte. L'unione tra dolce e forte e tra fondente e consistente è molto riuscita.

Accompagnare  con crostini con pane casereccio tagliato con uno stampino circolare e tostato  e Composta di cipolla Vissani (oppure, una marmellata di cipolle ottima).

A novembre 2016 li ho rifatti due volte, accompagnandoli con una squisita marmellata di cipolle.  Una volta li abbiamo mangiati freddi anzi freddissimi - ottimi - un'altra caldi - ottimi. Vedete voi. Freddi vuol dire che li fate prima e li sgusciate con comodo (foto sopra); se li mangiate caldi, meglio farli comunque raffreddare, poi li riscaldate nel MO. Farli uscire ben caldi dallo stampino, sappiatelo, è rischiosetto: vedete quelli sul tavolo un po' accasciati? Nel menu di Novembre 2016. Spuntino novembrino


2 commenti:

Araba Felice ha detto...

Sono in contemplazione :)

artemisia comina ha detto...

:) :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...