venerdì 12 dicembre 2014

Castagnaccio piemontese con amaretti e mele



Da Artemisia, provenienza dimenticata. Apparve anni fa sul forum della cucina italiana; oggi gira sul web, che tutto divora e tutto distrugge. L'ho fatto anni fa, me ne restava un vago ricordo. Lo rifaccio. Gli amaretti gli danno un aroma idiosincratico. Gli altri castagnacci di AAA.





200g di farina di castagne; 250ml di latte; 300g amaretti sbriciolati; 20g miele; 4 mele; 1 uovo; 4 cucchiai olio di oliva; noce moscata; un pizzico di sale.

Sbucciate e tagliate a pezzetti le mele.

In una padella dal fondo pesante tostate per 10 minuti a fuoco dolce la farina e trasferitela in una terrina. Uniteci tutti gli altri ingredienti e mescolate con cura affinché siano ben amalgamati.

Imburrate una teglia, versateci il composto e cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.


Nota: quello che avevo mi ha fatto cambiare i rapporti nella versione 2014: 300g farina di castagne, 200 di amaretti. Le mele, tre, hanno riempito la tortiera, di ceramica, 26cm . Ho dimenticato di tostare la farina. Ho aggiunto Grand Marnier dentro, un giro d'olio d'olivagrani del paradiso su. 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...