sabato 15 novembre 2014

Soupe à l'ail d'Auvergne, zuppa con l'aglio.



Grazie, per me l'aglio no.


Da Artemisia.
Per otto.
Affettare finemente: meglio con la mandolina, 400g di patate (pelate). Metterle in una ciotola coperte d’acqua.
Affettare finemente: due porri, la parte bianca; quattro coste di sedano; 16 spicchi d’aglio prima sbollentati in acqua bollente; mettere tutto in un tegame – ho usato un wok – e far sobbollire in un litro d’acqua.
Appena bolle, aggiungere le patate scolate, una cup (250g) di  crème fraîche (o panna fresca), due cucchiai di una gelatina dolce (io ho messo gelatina di lavanda), sale, pepe nero appena macinato, una stella di anice stellato, un pezzetto di cassia, far sobbollire fino a verdura morbida.
Grattugiare 200g di Cantal.
Mettere in una zuppiera larga e bassa un fondo di fette non troppo spesse di pane casereccio magnifico e raffermo cosparso con una manciata di Cantal grattugiato, versare le verdure bollenti con il loro brodo, cospargere con il resto del Cantal, portare in tavola fumante. 





Ricetta (seguita abbastanza fedelmente) da Supertoinette.

1 commento:

isolina ha detto...

ricetta super. Mai vista zuppa d'aglio sì ricca e gentile

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...