domenica 22 settembre 2013

Coniglio e papacelli.




Di Isolina

Il fiero piccante dei papacelli si sposa divinamente con il quasi dolce della carne del coniglio.
>
Il coniglio (metà), in 4 pezzi, l'ho messo a marinare per qualche ora in olio d'oliva e un trito di rosmarino e aglio.

Ho tagliato i papacelli (peperoncini rossi tipo  quelli calabresi) a metà, e li ho privati dei micidialmente piccanti semi, lasciandone uno o due qua e là.

In padella un filo d'olio d'oliva, e dentro i papacelli. Girati e rigirati fino a far perder rigidezza. Dentro il coniglio a farsi ben rosolare. Sale. Dentro un pomodoro tagliato a cubetti (era giallo), un nonnulla di vino. Ho abbassato il fuoco; tegame coperto per 10 minuti. Poi ho scoperchiato e fatto andare a fuoco vivo a completo restringimento del sughetto.

A me è piaciuto molto, ma Amedeo si è lamentato perchè non era bruciacchiato. Si è goduto i papacelli.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...