lunedì 15 settembre 2008

Terrina di salmone verde e rosa, che comparve anche su una tavola natalizia




Artemisia Comina da una rivista francese di molti anni fa, con tutti gli adattamenti che man mano ha apportato.

Per dodici costumati.

Bagnare 100g di mollica di pane raffermo in 10cl di latte; strizzarlo.

Ridurre in filetti le parti migliori di 350g di salmone fresco bagnarle nel succo di un limone.

Frullare il resto del salmone insieme a 250g di nasello e due bianchi d'uovo.

Aggiungere il pane, 10cl di panna fresca, due uova intere e due gialli.

Triturare un bel mazzetto di erbe miste (prezzemolo, basilico, maggiorana, timo, menta e chi più ne ha più ne metta). Aggiungere le erbe a metà del composto.

Imburrare uno stampo rettangolare da un litro e mezzo (se non volete nessunissima grana, imburrate sui due lati un pezzo di carta alluminio e adattatela al contenitore) e fare uno strato rosa, uno con i filetti di salmone, uno verde.

Versarvi il succo della marinata, coprire con carta alluminio.

Cuocere a bagno-maria a 180° per 40' circa.

Far raffreddare e mettere in frigo per 24 h.

Servire accompagnata da fresca insalatina alla menta e una salsa allo yogurt.

Salsa: tre vasetti di yogurt greco, il succo di due limoni, mezzo bicchiere d'olio d'oliva, sale; emulsionare. Aggiungere una cucchiaiata di pepe rosa.

Ha fatto parte del Settembre 2008. Menu di pesce con le prime piogge.


Fece parte anche del menu di Natale 2005 (la scatola è giapponese e magnifica, la gatta è Alice).








2 commenti:

barbara ha detto...

Splendida... domani passo in pescheria!

Artemisia Comina ha detto...

niente di meglio che dare una ricetta che fa venire voglia!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...