venerdì 9 febbraio 2007

Zeppole fritte di nonna Enza, Napoli.


da Nepitella Vesuviana.

350g di patate lessate con la buccia e passate, 500g di farina00, 50g di zucchero, 40g di burro morbido, 25g di lievito di birra, le bucce grattugiate di un limone e di un'arancia, 4 uova: impastare il tutto a partire dalla la solita fontana di farina, all'interno della quale si depositano tutti gli ingredienti liquidi ed il lievito sciolto in una tazzina di acqua tiepida.

Aggiungere un po' di farina se l'impasto lo richiede e dopo aver formato rotoli di pasta grandi come un dito, allacciare tante cravattine.

Lasciare lievitare per un'ora su una tovaglia infarinata, che ripiegata su sé stessa coprirà le zeppole.


Tuffarne tre alla volta in olio di semi di arachidi.

Scolarle dall'olio e poggiarle su della carta assorbente adagiata in un colapasta.

Rotolarle nello zucchero semolato mischiato ad un po' di zucchero a velo.


Dolci di carnevale. Bugie, cenci, lattughe, galani, crostole, frappe, sfrappole, rosacatearre, zonzelle, pampuglie.
Frappe. Federica e sua nonna
Galani veronesi
Frappe romaneSfrappole romagnole
Zeppole della zia Clelia     

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...