domenica 11 dicembre 2016

Dicembre. Una cena di festa in famiglia.


Dicembre 1990. Una cena di festa in famiglia. Sul tavolo un bouquet donato dal terrazzo invernale: bouganville viola e rosse, un rametto della spirea giallo aranciato, ilex e, più bella che mai, la rosa chinensis mutabilis che sfarfalleggia; poi piccoli babbi, mazzetti di confetti di Sulmona, monete di coccolato: non ci si crederebbe, ma abboccano tutti. Menu: Guacamole e granchio sposi, ovvero avocado di giusta maturazione schiacciato con una forchetta, olio d'oliva, limone, sale e pepe, con cappello di granchio; Timballo di capellini; Salmone al vapore (cestello, tranci spinati marinati in olio d'oliva ed erbette, quindi cotti al vapore per 8/10' a seconda della grandezza dei tranci); Soufflé di patate; Sformatini di spinaci e zucca; Bonbon; Strudel di Brekel (sulla chiusura di questa pasticceria romana a metà degli anni Novanta ho già pianto in più di un post).
  
Guacamole e granchio sposi

Timballo di capellini

Salmone al vapore .

Soufflé di patate

Sformatini di spinaci e zucca 


Bonbon

Strudel di Brekel



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...