venerdì 15 marzo 2013

Polpette di pane


Da Isolina

Ieri sera volevo fare cose che il nostro amico Jeff (viene a tenere casa e gatti in nostra assenza), americano e frequentatore di casa nostra, non avesse mai mangiato. Quindi minestra di fregola e carciofi, che in questo momento sono semplicemente favolosi, e a seguire polpette di pane. Se proprio dovessi scegliere, direi che sono quelle che preferisco. Ricette a bizzeffe ovviamente, ma questa volta mi sono venute, oserei dire, perfette.


Pane tipo Altamura vecchio di qualche giorno. Tolgo la crosta, taglio a fette e quindi a quadretti.

Metto nel robot spicchi d'aglio, prezzemolo e una manciata di pane. Frullo bene, verso in una larga ciotola.

Poi continuo a frullare il pane, brevemente per avere briciole più grossotte, che man mano aggiungo nella ciotola.

Gratto una generosa quantità di pecorino stagionato che va a raggiungere il pane. Sale e pepe.

Adesso, una alla volta aggiungo le uova (ne ho messe 4 per circa 300g di mollica) e incomincio a mescolare con la forchetta.

Poi vanno dentro due cucchiaiate di morbida ricotta.

Quando mi sembra che le uova abbiano creato la giusta consistenza, incomincio a impastare con le mani. Quando il tutto si è ben amalgamato copro e lascio riposare.

Al momento giusto, con le mani bagnate faccio delle pallottine.

In largo tegame che le contenga tutte, metto olio d'oliva generoso (ma non alto) e le faccio rosolare a lungo, voltandole una volta.

Poi aggiungo la passata di pomodoro, le rigiro ancora e le lascio a insaporirsi per una mezz'oretta.

 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...