sabato 29 gennaio 2011

COPENHAGEN. ANARQAQ, SCIAMANO INUIT.

Entro il grande labirinto di culture e di popoli del Nationalmuseet di Copenhagen un vasto spazio è dedicato alla gente dei ghiacci, gli eschimesi. Mentre mi aggiravo, sono stata catturata da una parete di disegni di grande potenza espressiva.

Knud Rasmussen, l'esploratore e antropologo groenlandese figlio di un missionario danese e di una inuit, nel 1923 fece disegnare a Anarquaq, eschimese netsilik, che mai aveva usato penna o matita o foglio, gli spiriti che incontrava nei suoi "viaggi" sciamanici.

Ho avuto modo di leggere alcuni brani di Boas (e ancora l'avrei, se ritrovassi quel maledetto libro) su i rituali del "viaggio" sciamanico e il resconto di quelle esperienze da parte degli sciamani, e li ricordo come evocanti grande suggestione e bellezza.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...