giovedì 22 gennaio 2009

Radicchio di Treviso alla parmigiana


Da Artemisia 

Da Giuseppe Maffioli, La cucina trevigiana, Franco Muzzio Editore, 1983. Poiché il bel libro di questo autore sulla cucina trevigiana è al momento introvabile, faccio opera benemerita diffondendo le sue ricette con il radicchio trevigiano. Fu occasione di uno spuntino con delle schie con polenta bianca.  Molto apprezzato da Nunchesto. Ho usato delle foglie sfuse tagliate a bocconi, molto più economiche dei cespi.

Disporre mezzi cespi di radicchio in una pirofila, irrorandoli di panna liquida - ne basta un sorso, diciamo 60g circa - e cospargendoli di pepe e sale.

Porli in forno con coperchio per cinque minuti.

Togliere il coperchio, cospargere di abbondante parmigiano, rimettere il coperchio per tre minuti e poi toglierlo, lasciandolo in forno per altri due.

Servire bollente.






9 commenti:

Barbara Palermo ha detto...

Mi manca solo la panna, stasera pasticcio, grazie!!

la belle auberge ha detto...

benedetta sia l'Artemisia, che generosamente divulga le squisitezze maffiolesche ;)
bellissimo il radicchio in vetro!

Tar e Tifla ha detto...

Grazie per il benvenuto. Anche se siamo presenti sul web da un po', fa sempre piacere un po' di calore.

Caty ha detto...

ecco , se avevo ieri questa idea ..ma non ci avevo pensato e allora me lo son tagliato a pezzetti e cotto nella padella e mangiato così perchè anche se amaro mi piace...ma forse con la rimanenza un mezzo pasticcio magari riesce...

artemisia comina ha detto...

barbara, ti invidio :)

artemisia comina ha detto...

eu genietta, ben tornata!

artemisia comina ha detto...

tar e tifla, quindi siete ubiqui! bene, bene (io però aspetto ricette valdostane :)).

artemisia comina ha detto...

i mezzi pasticci, caty, sono il massimo ;)

Anonimo ha detto...

I love it ! Very creative ! That's actually really cool Thanks.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...