domenica 6 gennaio 2019

Krampus e Compagnia Cantante



Di Artemisia

Quando si esita nel fare una cosa che minaccia soltanto divertimento, bisogna farla corta. Dopo anni di rimandi mi avventuro nei ricami di pasta di zucchero: Abruzzo. Pupi pasquali: la Dama, il Compare, la Sirena. Mi diverto assai con una pasta buonissima, aromatica, malleabile. Ora desideravo dei Krampus, i bei diavoli compagni di San Nicola. Non avendo lo stampo, Teo trova un nastro di alluminio e il modo di sigillarlo, io lo piego a forma di Krampus; è venuto bellissimo, come da sé (magie natalizie e diaboliche). Insieme ci misi Cherubini, Abeti, Stelle, Stelle Comete.

Pasta (tutto nella planetaria, verrà un vassoio di biscotti come quello delle foto).

Montare due 2 uova con  150g di zucchero.

Aggiungere 150g di miele, la buccia grattugiata di un limone, 100g di limoncello, 75g di strutto, 150g di farina di mandorle, un cucchiaio di cacao amaro, un cucchiaino colmo di zenzero in polvere, una macinata di pepe nero, 600g di farina00, un po' di gocce di essenza di vaniglia, un pizzico di ammoniaca per dolci.

In frigo per un’ora. 

La pasta si maneggia bene e permette di fare particolari (vedi i nasi) senza deformarsi in cottura.

Ho steso la pasta su carta da forno e l'ho intagliata con stampi e stampini.

Cottura a 180° per 10-15' (per i Krampus di 25 cm; i biscotti più piccoli sono andati di conserva con loro).

Glassa: 20g di bianco d'uovo (bianchi pastorizzati) per 110g di zucchero a velo, più poche gocce di limone. La glassa deve essere soda, per fare disegni netti; infilarla in cornetti di carta da forno (il web è pieno di video dove si vede come farli). L'ho usata anche in modalità più fluida: bastano poche altre gocce di limone. Ci vuole un fiat perché liquefi troppo per farvi disegni; viene all'uopo quando la si vuole sciolta per riempire areee delimitate o fare macchia. Con qualche goccia di colorante rosso diventa rossa: miracoli.

Sul tavolo di:

Dicembre 2018. La viglia, quattro umani e quattro Krampus

Dicembre 2018. Il 23, quasi una Vigilia, con molti parenti anche nuovi e nuovissimi















 















2 commenti:

isolina ha detto...

credo non ci sia casa più festiva della tua! Non mi metterò ad imitarti (tanto non ci arriverei mai)ma la pasta per i krampus mi sembra veramente ottima, chissà...

la belle auberge ha detto...

Oh bej! Oh bej!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...