martedì 30 maggio 2017

Tagliatelle paglia e fieno con zucchine gialle e verdi





Di Isolina detta Brassica Illirica

La scelta della paglia e fieno, che amo ma uso rarissimamente non so perché, sembra poco seria, si deve al fatto che le zucchine erano di due colori e quindi mi sembrava divertente.

Ho tagliato finemente due cipollotti freschi e un peperoncino verde, al quale ho tolto parte dei semi parendomi troppo piccante, e ho fatto rosolare dolcemente ma decisamente (alla fine devono colorarsi) in olio d'oliva.

Le  snelle e giovani zucchine gialle e verdi appunto, tagliate in minuscoli cubetti sono andate ad aggiungersi al soffritto, insieme a della maggiorana.

Ho continuato la cottura a fuoco abbastanza vivace e fatto tirare aggiungendo un mestolino d'acqua.

Pochi minuti prima di fine cottura ho aggiunto un trito di prezzemolo, menta (solo qualche foglia) e di buccia di limone.

Nevicata finale di pecorino romano.





3 commenti:

la belle auberge ha detto...

Sempre ricche di fascino le tue ricette e le tue foto, cara Isolina. bellissima la porta appoggiata al muro e contornata dal verde (mi sembra di scorgere anche un fico selvatico?).
Per la cronaca, ho fatto le zucchine alla tua maniera e le ho trovate ottime. Tagliate a fettine perché, essendo romanesche, mi piaceva vedere quelle piccole ruote dentate.Grazie.

paginescure ha detto...

Che meraviglia. Quella zucchina gialla suscita grande, grande invidia

isolina ha detto...

Ma Belle: c'era una volta quella porticina dava accesso alla stalla dei "coniglioli" situata nel sottoscala. Noi abbiamo chiuso e la porta l'abbiamo lasciata in loco perché troppo troppo bella. Sì il fico imperterrito continua a spuntare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...