mercoledì 26 aprile 2017

Uova alla Benedict


 
Da Nepitella Partenopea

Il brunch non è una tradizione che appartiene alla nostra cultura sudista, ma da quando la domenica presi dalla stanchezza di tutta la settimana la famiglia si ridesta e si avvia alla colazione oramai a ora di pranzo, mi sono attrezzata preparando ciò che i miei figli amano di più: le uova.

Inizio preparando la salsa olandese (si può fare anche nel bimby seguendo le istruzioni del manuale):

In 3 cucchiai di acqua e uno di aceto di vino bianco far bollire uno scalogno tritato finemente e dei grani di pepe interi. Aspettare che si freddi e filtrare.

Far sciogliere 120g di burro chiarificato e aspettare che si intiepidisca.

Mettere due tuorli in una ciotola a bagnomaria, aggiungere l'acqua aromatizzata, il sale e montare le uova; quando si saranno addensate versare a filo il burro sempre con lo sbattitore in funzione; solo alla fine aggiungere il succo di 1/2 limone.

Poi tosto delle fette di pane casereccio private della scorza e tagliate con un coppapasta tondo.

Allo stesso tempo cuocio delle uova in camicia.

Eccomi pronta a comporre il piatto:

pane tostato, salmone affumicato, uova in camicia, asparagi lessi, salsa olandese, erba cipollina e pepe appena macinato.

Un pasto molto sostanzioso e gustoso.


3 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Mi hai fatto venire una gran voglia! Non faccio queste uova da una vita 😯

isolina ha detto...

Mitiche uova Benedict! Solo in letteratura... mai assaggiate

la belle auberge ha detto...

Anch'io come Isolina: solo lette, mai assaggiate. Presto o tardi dovremo porre rimedio a questa lacuna. Mi piace molto come hai scritto la ricetta.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...