venerdì 7 aprile 2017

Spaghetti al brodo di limone e provolone del monaco




Di Nepitella Partenopea

Un cuoco della costiera amalfitana, Peppe Guida, si è inventato questa meravigliosa ricetta.

Mettere a bollire 1 litro di acqua, appena bolle spegnere e aspettare che la temperatura scenda a 60 C°.

Mettere in infusione le bucce di tre limoni e tre foglie di limone. Questa è la parte più difficile poiché bisogna trovare 3 limoni non trattati e non anneriti dai parassiti.

Lasciare per circa mezz'ora, poi riaccendere e riportare a ebollizione (non troppo).
Stendere 250g di spaghetti crudi in un'ampia padella e aggiungere due mestoli di brodo di limoni e un filo di olio d'oliva e.v..

Aggiungere il brodo di volta in volta fino a cottura della pasta. Rimestare la pasta solo quando è diventata elastica, altrimenti rischiamo di spezzarla.

Quando lo spaghetto ha raggiunto una cottura che ci aggrada aggiungiamo 70g di provolone del monaco finemente grattugiato e un altro filo di olio d'oliva.
Servire subito con polvere di foglia di limone essiccata (questa ultima raffinatezza io l'ho sostituita con del basilico visto che ero sprovvista di foglie secche di limone da polverizzare).

3 commenti:

GufettaSiciliana ha detto...

Che idea fantastica! Per fortuna io ho gli alberi di limone, quindi la materia prima non mi manca. Devo assolutamente provare!

artemisia comina ha detto...

Avere alberi di limone è vera fortuna; io ho due arbusti in vaso... Mi chiedo come saranno essiccate le foglie.

isolina ha detto...

io avevo essiccato la scorza di limone molto bene semplicemente tenendole all'aria vicino al calorifero. Per le foglie magari è lo stesso? Poi nel macinaspezie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...