sabato 11 marzo 2017

Marzo. Buffet per quattordici storici, o quasi.


Marzo 2017. A metà dell'Ottocento le signore africane inventarono il kanga, grandissimi fazzoletti con scritte in swaili che parlano di stati d'animo. Anche i disegni parlano: qui ci sono teiere nere, e la scritta dice: in nessun luogo come nella nostra casa. Lo metto sul tavolo per quattordici bocche, di cui una di storica che vuole piegarci alla storia; noi, studiosi del presente, ingaggiamo la lotta (ma in cuor nostro sappiamo che chi studia l'umano è ora che la finisca con triviali e cortilesche separazioni).  Le facce dicono che ci siamo divertiti. Menu: Terrine d'oeufs et saumon en gelée; terrina di uova sode e salmone affumicato in gelatina di spezie, con Maionese alle erbe; Tourte Lorraine: Pasticcio in crosta di carne di maiale al vino bianco; Zuppa di pane e fagioli; Sedano di Verona gratinato; Fiadone dolce con i mirtilli (ci fosse una volta che mi viene: una volta si attacca alla teglia, un altra si siede - questa - l'ho perciò riempito di mirtilli, e ho avuto l'umiliazione di sentir dire: davvero ottimo! Come si fa?). Château Mirambeau Papin, Bordeaux supérieur 2014; Château Mondésir-Gazin Blaye Côtes de Bordeaux 2011.

Terrine d'oeufs et saumon en gelée; terrina di uova sode e salmone affumicato in gelatina di spezie, con Maionese alle erbe

Tourte Lorraine: pasticcio in crosta di carne di maiale al vino bianco

Zuppa di pane e fagioli (portata da studioso del presente che celebra un meridionale passato familiare)

Sedano di Verona gratinato

Fiadone dolce con i mirtilli


















2 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Molto ma molto fortunati i tuoi ospiti :)))

isolina ha detto...

E' quello che penso sempre! Secondo me ci potrebbe essere una lista di attesa, e non solo per il cibo, ma tutto quello che nutre occhi e spirito

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...