martedì 12 luglio 2016

Terrina di spinaci e finocchi con salsa di pomodoro al limone




 Di Artemisia

Prima ciotola: degli spinaci freschi e puliti sono stati cotti nel MO potenza medio-bassa per 5' (ma ogni MO ha le sue regole, vedete voi), dopo una prima strizzata pesati (200g), poi veramente strizzati (continuavano a cacciare un po' di liquido), quindi finemente triturati.

Oltre ai detti spinaci triturati, alcune belle foglie intere di spinaci sono state cotte, distese nel MO, per 2' a bassa potenza.

Seconda ciotola: un terzo di tali spinaci sono stati mescolati intimamente a 150g di ricotta di capra fino a composto liscio.

Terza ciotola: 100g di finocchio sono stati triturati finemente e cotti nel MO potenza medio-bassa per 5'.  Poi sono stati mescolati intimamente con 100g di formaggio fresco (ho usato primo sale) pure triturati finemente.

2 uova sono state battute in una quinta ciotola e condite con sale e pepe.

Le uova battute sono state distribuite nella prima, seconda e terza ciotola regolandone la quantità in rapporto al composto dentro le ciotole, di disuguale entità (fate a occhio senza paura).

Una terrina da 500ml è stata molto ben imburrata e rivestita delle foglie di spinaci facendole ricadere oltre i bordi.

Quindi i tre composti vi sono stati stesi in tre strati: prima il verdissimo (prima ciotola), poi il bianco (seconda ciotola), quindi il verde tenero (terza ciotola).

Le foglie ricadenti sono state ribattute sulla terrina, e un par d'altre messe a totale copertura.

Coprire con il coperchio della terrina, o con carta alluminio.

Cottura in bagno maria già caldo per 35' a 180°.

Far raffreddare, quindi mettere in frigo per una notte.

Sugo di pomodoro al limone: 250g di polpa di pomodoro, uno spicchio di limone, sale, cottura per 20'. Far raffreddare anche questo.

Passare la lama di un coltello lungo i bordi della terrina, scodellarla nel piatto di portata, servirla con la salsa.


********************
  
Qualsiasi cosa si faccia in terrazzo, Nuvola arriva di corsa (ero lì con il piatto in cerca di luce).





2 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

piatto buono e patriottico, il gattino è un amore....

artemisia comina ha detto...

effettivamente ho notato anch'io che è molto patriottica! forse per via dei campionati ....:)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...