giovedì 23 giugno 2016

Imam baiyldi stufato




Jean Michel Carasso interpreta Claudia Roden, "La cucina del Medio Oriente" e così dice:

Per 6

Incidere profondamente 6 melanzane viola allungate, di almeno 20cm, quattro volte nel senso della lunghezza, senza levare il picciolo e iniziando e terminando le incisioni a 4 cm circa da ogni estremità.

Strofinare ogni melanzana incisa con abbondante sale e immergerle in acqua ben salata per 30 minuti.

Scolare le melanzane e sciacquarle accuratamente e abbondantemente.

"Fondere" a fuoco basso 4 cipolle medie tagliate a fettine sottili in 3 cucchiai da minestra di olio di oliva e.v. Quando sono trasparenti aggiungere 10 spicchi di aglio sminuzzati. Fare cuocere a fuoco medio per 5 minuti senza smettere di girare col mestolo di legno.

Aggiungere  5 o 6 grossi pomodori pelati, svuotati e tritati e  2 cucchiai di prezzemolo tritato fino, sale, pepe e un pizzico di cannella. Lasciare cuocere per altri 10 minuti a fuoco basso/medio.

Levare dal fuoco e lasciare raffreddare.

Farcire le incisioni delle melanzane con il ripieno così ottenuto.

Piazzare le melanzane a stretto contatto fra loro in una pentola che le contenga senza sovrapporle.

Mescolare 1/2 tazza di olio di oliva e.v. col succo di 1 limone, 1 cucchiaio e 1/2 da minestra di miele (o zucchero) e 1/2 tazza di acqua. Irrorare le melanzane con questo miscuglio.

Coprire a filo con dell'acqua (solo se sono davvero serratissime, altrimenti arrivare a due dita dal fondo) coprire bene la pentola e lasciar "pippiare" a fuoco basso, finché il liquido non sarà tutto assorbito (il tempo dipenderà da vari fattori; da un'ora al doppio, valutate liquido e morbidezza).

Servire appena tiepido o a temperatura ambiente, ma non caldo.

Artemisia fa il piatto e lo chiama  Imam baiyldi stufato, poichè le sue altre versioni erano fritte e al forno, e lo serve con riso pilaf (essenziale per il sugo); Nunchesto aggiunge Champagne.




*****************

Nuvola: Vediamo un po' cosa c'è scritto qui.




3 commenti:

Nela San ha detto...

Piatto altamente invitante!
Sai,.mi domandavo: a te che piacciono molto le ceramiche, se passi dalle mie parti c'è il Museo Internazionale e magari può interessarti.

artemisia comina ha detto...


Sono in effetti museofilica...

Miri ha detto...

Ho appena scoperto le Imam bayeldi al forno..ora, col caldo che incombe proverò questa versione...grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...